CHIUSURA CENTRO DI RACCOLTA.

Si comunica alla cittadinanza che, per esigenze aziendali,  il centro di raccolta di via del Gallitello 2 , resterà chiuso nel pomeriggio di sabato 18 giugno.

Ci scusiamo per il disagio arrecato.

 

 

Share Button

AL VIA IL SERVIZIO RISCOSSIONE TARI.

L’ Amministratore Unico di Acta SPA,  Avv. Camillo Naborre  ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Il processo di ristrutturazione e riorganizzazione, oltre che di risanamento dell’ACTA Potenza spa prosegue a grandi passi con risultati significativi. Dopo la approvazione del nuovo Piano Industriale e di un primo piano di rientro nelle esposizioni debitorie della Azienda, Martedi 14 giugno 2022, alla presenza del Sindaco di Potenza Guarente e dell’assessore al Bilancio ed alla partecipata Blasi, è stato sottoscritto il contratto di servizio con la ATI Municipia- Gamma Tributi,  avente ad oggetto l’affidamento del servizio per la riscossione coattiva della TARI non versata dai cittadini inadempienti, e per la conseguente lotta all’evasione e all’elusione della tariffa”.

“L’affidamento della gestione del recupero coattivo delle quote di TARIC non pagate e delle fasce di elusione e di evasione totale, rappresenta una tappa importante sul versante dell’efficientamento dei servizi che la azienda municipale deve assicurare ai cittadini, e su quello del risanamento economico della Azienda, perché si andranno finalmente a perseguire i soggetti che sistematicamente si sottraggono al pagamento della tariffa accertata, , ma anche ad attivare tutte le conseguenti attività di lotta rigorosa contro l’evasione e la elusione nei confronti di coloro che hanno dichiarato superfici inferiori a quelle effettivamente detenute, oppure hanno totalmente omesso di dichiarare la titolarità di fabbricati soggetti al pagamento della TARIC. Questo, come appare evidente, consentirà alla Azienda di incassare le somme che dal 2018 non venivano riscosse, ma anche di ampliare la base impositiva della tariffa”

“In tal modo, conformemente agli indirizzi politici impartiti dalla Amm.ne Comunale, la Azienda riuscirà ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per fronteggiare con maggiore forza le difficoltà finanziarie alle quali finora comunque ha fatto fronte con grandi sacrifici, ma anche, e soprattutto, per conferire maggiore efficienza ed efficacia ai servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti e di implementazione dei servizi di igiene urbana, oltre che a tentare di determinare anche benefici tariffari mirati in favore dei cittadini utenti che continuano a pagare con regolarità il corrispettivo per la gestione del ciclo dei rifiuti.

Su sollecitazione del Sindaco, inoltre, l’ACTA e la Società affidataria del servizio hanno altresì concordato modalità specifiche per l’esercizio delle azioni di recupero per quelle fasce meno abbienti che si trovano in oggettive difficoltà economiche, in linea con le priorità dell’azione politica dell’ Amministrazione Comunale nei confronti delle categorie più deboli.

Nelle prossime settimane infine, verrà aperto al pubblico un apposito Ufficio  (presso gli spazi riqualificati di piazza XVIII agosto)  per la gestione del servizio TARI e dei  parcheggi a pagamento, ove saranno anche allestiti sportelli aperti al pubblico per le varie esigenze dell’utenza con numero adeguato di personale preposto che presidieranno la struttura.

In tal modo si intende inserire un altro tassello alla implementazione del progetto che la Amm.ne Comunale sta perseguendo in maniera significativa, per la riqualificazione, la rivitalizzazione, il reinsediamento ed il  ricollocamento di uffici e strutture pubbliche nel centro storico di Potenza, nel tentativo di dare ad esso nuova vitalità.

Nel frattempo, gli uffici preposti sono al lavoro per stilare un piano di Comunicazione che verrà illustrato ai cittadini per informare sulla  modalità di accesso e fruizione dei servizi della nuova struttura.

Share Button

NABORRE SULLA SOSPENSIONE ECOSTATION.

L’A.U. di Acta Potenza, l’avv Camillo Naborre, interviene sulla vicenda della sospensione del servizio di recupero degli imballaggi di plastica e Pet attraverso le apparecchiature mangiaplastica.

“In dipendenza dei disguidi segnalati dalla utenza, la Società ha effettuato una verifica approfondita sulla intera vicenda delle Ecostation installate in città, per comprendere cosa effettivamente stesse accadendo.

Con grande sorpresa si è appurato che tutta la operazione, sbandierata come un grande successo di immagine, aveva avuto costi rilevantissimi per l’acquisto e la istallazione delle Ecostation, con dubbi anche per il rispetto delle regole della concorrenza e del mercato, e che la stessa gestione delle apparecchiature, affidata per molti dei servizi resi  alla stessa società fornitrice delle medesime apparecchiature, registrava perdite enormi nel rapporto tra i costi sostenuti ed i ricavi conseguiti dal conferimento del materiale plastico a COREPLA.

Con la ulteriore beffa dei gravi disagi provocati dagli inadempimenti nei quali è reiteratamente incorsa la società cui era affidata la manutenzione degli impianti, la raccolta dati e la gestione delle premialità alla utenza, tanto da avere portato alla risoluzione del rapporto in danno dell’impresa stessa.

Poiché tutti i costi sostenuti e le diseconomie verificate venivano ribaltate sulle tasche degli utenti, incidendo sulla determinazione della TARIC applicata ai cittadini, e che gli stessi erano di gran lunga superiori ai residuali vantaggi consistiti nelle premialità di cui hanno goduto coloro che con maggiore assiduità hanno effettuato i conferimenti delle bottiglie di plastica nelle Ecostation, la Società si è vista costretta a sospendere temporaneamente il servizio di raccolta del materiale plastico attraverso queste apparecchiature, apparendo evidente che non era più possibile far pagare ai cittadini le conseguenze di scelte gestionali sbagliate.

D’altro canto, non era più tollerabile il comportamento della società affidataria del servizio di manutenzione delle apparecchiature, nei confronti della quale sono già state intraprese le opportune azioni legali, che dall’agosto del 2020 ha assunto un comportamento ostativo e strumentale, creando notevoli disservizi nella gestione dei dati e delle premialità alla utenza, omettendo di intervenire con la dovuta tempestività a rimuovere i  malfunzionamenti delle apparecchiature che ciclicamente si verificavano, così come constatato dall’ufficio tecnico aziendale, probabilmente per non avere accettato di buon grado il cambio al vertice della Azienda, con conseguenze rilevanti sulla regolarità del servizio nei confronti della utenza per i disagi provocati, e con grave danno di immagine della Azienda  per le proteste e le polemiche approdate sui mezzi di informazione.

Questa la verità dei fatti, che si è resa necessaria rendere nota alla pubblica opinione, ma, in particolar modo, per rendere conto alla incolpevole utenza dei motivi reali dei disagi determinatisi, dei quali la Azienda comunque continua a scusarsi.

Nel frattempo, ad ogni buon conto, l’Azienda sta individuando soluzioni alternative per la riattivazione delle apparecchiature mangiaplastica, ed anche per la implementazione del numero delle Ecostation sul territorio, che stà perseguendo in un rinnovato rapporto con i Consorzi di filiera, e cioè COREPLA e CORIPET, però attraverso modalità che siano in grado di coniugare un servizio efficiente da erogare ai cittadini ma a costi compatibili con la grave situazione finanziaria di ACTA, che non può permettersi ulteriori perdite, ed a condizioni che anche se non remunerative, almeno assicurino un pareggio tra costi e ricavi”.

Scusandoci ancora con la utenza per i disagi provocati, assicuriamo che nelle prossime settimane gli inconvenienti verranno rimossi e certamente il servizio verrà ripristinato, soddisfacendo, in tal modo, ci auguriamo, i desideri e le aspettative di tutta quella utenza che continua a dimostrare una alta sensibilità ambientale.    

Share Button

SOSPENSIONE CONTROLLO IN AREE SOSTA.

ACTA COMUNICA CHE PER LA GIORNATA DI VENERDI 13 MAGGIO 2022,  IN OCCASIONE DELLA TAPPA CICLISTICA DEL GIRO D’ITALIA, IL SERVIZIO DI CONTROLLO E ACCERTAMENTO DELLA SOSTA SARA’ SOSPESO IN TUTTA LA CITTA’.

RIPRENDERA’ REGOLARMENTE SABATO MATTINA.

 

 

Share Button

GIRO D’ITALIA, SOSPESA LA RACCOLTA DELLA CARTA

SI AVVISA LA CITTADINANZA CHE LA RACCOLTA DELLA CARTA SARA’ SOSPESA IL GIORNO VENERDI 13 MAGGIO NELLE SOLE ZONE INTERESSATE LUNGO IL  PERCORSO DEL GIRO D’ ITALIA.

PERTANTO SI INVITANO GLI UTENTI A NON ESPORRE IL CONTENITORE PREPOSTO (BLU) NELLE ZONE DI CUI SOPRA.

IL SERVIZIO RIPRENDERA’ REGOLARMENTE NELLA GIORNATA DI SABATO 14 MAGGIO , FERMO RESTANDO LA RACCOLTA DELLE ALTRE FRAZIONI COME DA CALENDARIO .

 

 

Share Button

13 MAGGIO, CHIUSURA CENTRO DI RACCOLTA

A seguito dell’arrivo della 7° tappa del Giro D’Italia, prevista per il giorno 13  Maggio  in Via Vincenzo Verrastro, considerato che saranno interdette al traffico veicolare tutte le strade interessate al passaggio della manifestazione ciclistica,

si comunica che il centro di raccolta comunale, in via del Seminario Maggiore, SARA’ CHIUSO nella giornata del 13 maggio p.v., esclusivamente nella fascia oraria pomeridiana dalle 14:00 alle 20:00.

Share Button

ASSISTENZA ALLE PRATICHE PERMESSI DI SOSTA, NUOVI ORARI.

DA GIOVEDI  5  MAGGIO 2022, GLI ACCESSI AGLI UFFICI PER L’ASSISTENZA NELLE PROCEDURE DI RILASCIO DEI PERMESSI DI SOSTA SARANNO GARANTITI DALLE 8.30 ALLE 11.30 DAL LUNEDI AL VENERDI E DALLE ORE 15.30 ALLE 17.30 SOLO NEI POMERIGGI DI MARTEDI E GIOVEDI. 

L’ASSISTENZA TELEFONICA E’ GARANTITA DALLE 8.30 ALLE 13.30 (DAL LUNEDI AL VENERDI) .

SI RIBADISCE CHE L’ACCESSO ALLO SPORTELLO (IN VIA DELLA SIDERURGICA 12) E’ RISERVATO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A PERSONE OVER 60 O A COLORO REALMENTE IMPOSSIBILITATI A ESEGUIRE LE PROCEDURE DIRETTAMENTE SUL PORTALE DEDICATO https://pass.brav.it/Potenza/Frontoffice

 

 

 

 

 

Share Button

Avviso di indagine di mercato per il successivo eventuale affidamento della copertura assicurativa RCA.

Avviso di indagine di mercato per il successivo, eventuale affidamento della copertura assicurativa RCA di A.C.T.A. S.p.A

https://gare.rete.potenza.it:488/N/G00422

 

 

Share Button

Raccolta rifiuti Covid, nuove disposizioni.

A seguito dell’Ordinanza del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, con la quale vengono recepite le linee guida diramate dall’Istituto Superiore di Sanità sulla gestione dei rifiuti urbani associata al virus SARS-CoV-2,  a partire da domani 1 Aprile 2022, anche in presenza di una persona positiva al Sars-Cov-2, si può continuare a fare la raccolta differenziata dei rifiuti, a patto di seguire alcuni accorgimenti per limitare il più possibile errori nella raccolta e nel conferimento dei rifiuti. (La durata dell’ordinanza è di tre mesi).

Di seguito riassumiamo le  indicazioni per lo smaltimento dei rifiuti in presenza di un positivo al Sars-CoV-2:

confezionare tutte le tipologie di rifiuti secondo le regole vigenti sulla raccolta differenziata in modo da non danneggiare e/o contaminare esternamente i sacchi;

ogni qualvolta siano presenti oggetti taglienti, a punta o comunque in grado di provocare lacerazioni dell’involucro (oggetti o frammenti in vetro o metallo), si raccomanda di eseguirne il conferimento con particolare cura (es. avvolgendoli in carta o panni) per evitare di produrre lacerazioni dei sacchi con conseguente rischio di fuoriuscita del loro contenuto.

Per tutte le frazioni dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro (della stessa tipologia prevista per la frazione raccolta) o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica. Fazzoletti di carta, carta in rotoli, mascherine e guanti, tamponi per test per autodiagnosi Covid-19, ecc. dovranno essere inseriti in una busta separata e chiusa, prima di essere introdotti nel sacco dei rifiuti indifferenziati. Ricordiamo che, nel rispetto di queste prescrizioni, i rifiuti devono essere conferiti secondo le modalità e la programmazione prevista.

ACTA confida nella puntuale e fedele osservanza delle raccomandazioni  riassunte al fine di poter eseguire al meglio il servizio di cui trattasi.

Gestione Rifiuti Covid19

 

Share Button

PERMESSI E ABBONAMENTI PER LA SOSTA, PROROGA.

ACTA COMUNICA CHE:

A fronte delle NUMEROSE RICHIESTE DI ASSISTENZA DA PARTE DI CITTADINI impossibilitati a procedere sulla piattaforma https://pass.brav.it/Potenza/Frontoffice per il rilascio dei permessi sosta e al conseguente accumulo delle pratiche da inserire manualmente sul sistema a carico degli  uffici (ad oggi oltre 2500), ACTA spa dispone la proroga di presentazione delle stesse istanze al 29 aprile 2022.

AVVERTENZE: Coloro i quali hanno già completato le procedure e sono in regola con il pagamento, dal 1 marzo non esporranno nessun titolo all’interno della vettura poiché il controllo avverrà tramite riconoscimento targa. Stessa cosa varrà per tutti gli altri utenti che hanno già inserito autonomamente sul portale la richiesta di Nuova Autorizzazione (Permesso o abbonamento) e che entro il 29 aprile regolarizerranno previa e-mail dal back office.

Coloro che invece, hanno prodotto o produrranno documentazione cartacea agli uffici, perché impossibilitati alla compilazione on line, dovranno continuare ad esporre il vecchio titolo di sosta (tagliando cartaceo) fino all’emissione del pagamento.

 

Share Button