La Commissione Ambiente visita l’ACTA

ASCOLICOMM

Si è tenuta ieri mattina lunedì 1 Dicembre, presso la nuova sede dell’ACTA un incontro con la Sesta Commissione consiliare (Ambiente) del Comune capoluogo presieduta dal consigliere Donato Nolè.

L’occasione è stata utile alla Commissione per visitare il nuovo plesso di proprietà dell’azienda partecipata dal Comune e per l’illustrazione da parte dei vertici Acta del Piano industriale valido per il sessennio 2014/2020.

All’incontro erano presenti anche i componenti del Cda, il collegio dei sindaci e le OO.SS. aziendali. In apertura dei lavori il Presidente dell’ACTA Luisa Scavone, ha tenuto a ripercorrere la storia degli ultimi dieci anni dell’azienda potentina che si era proposta come punto di riferimento per il ciclo integrato dei rifiuti per tutto il comprensorio del bacino centro. Tale percorso si è interrotto nel 2009 quando la discarica è stata chiusa e l’impianto di incenerimento ha segnato il passo.  Noi vogliamo- ha rimarcato la Scavone- che l’Acta torni ad essere protagonista di una nuova stagione in cui l’impiantistica deve tornare in mano al pubblico per svolgere in pieno al ruolo di servizio preposto prima di tutto per la città di Potenza e poi per i comuni dell’hinterland. Oltre alle azioni di risanamento finanziario poste in essere dall’azienda con un deciso taglio ai costi a partire dalle spese di rappresentanza (Cda composto da dipendenti comunali), alla razionalizzazione del personale, da un minor ricorso a lavoro interinale, ad un contenimento delle spese di  gestione, il Presidente ha tenuto a precisare che l’Azienda potentina pur avendo avuto una diminuzione del personale dal 2005 (dovuto a pensionamenti, decessi, fine rapporti) ad oggi non ha provveduto ad integrare nemmeno una unità lavorativa.

Il Direttore dell’azienda Silvio Ascoli ha invece illustrato le linee generali del Piano industriale che ha determinato la stipula successiva del Contratto di servizio tra Acta e Comune di Potenza per un importo annuale di 9.900.000,00 euro.

Il Piano si articola su tre assi tutti passati regolarmente in rassegna quali le politiche di risparmio, la raccolta differenziata e l’impiantistica che sono e restano punti strategici e determinanti per l’Acta e di conseguenza per l’intera città.

Sottolineato che la tempistica per l’avvio dei progetti evidenziati sono direttamente connessi alle scelte operate dall’Amministrazione Comunale poiché, è a suo carico, provvedere all’acquisto dei mezzi per la raccolta differenziata e, nel caso dell’impiantistica, rendere fruibile il centro di Vallone Calabrese per la realizzazione della stazione di trasferenza che eviterebbe alla azienda potentina di far ricorso a strutture private fuori città e abbattere notevolmente il costo del conferimento con evidenti ricadute economiche su tutta la città.

unnamed

 

 

 

Share Button

INAUGURAZIONE NUOVA SEDE

Si è tenuta giovedì 18 Dicembre via della siderurgica 12 a Potenza, l’inaugurazione della nostra sede aziendale.

Al tradizionale taglio del nastro, oltre i vertici dell’azienda tra cui  il Presidente Scavone e il Direttore Ascoli, ha partecipato il Presidente della Sesta Commissione Nolè, l’assessore all’Ambiente Pepe e il sindaco della città De Luca che, durante i saluti, ha tenuto a ringraziare tutti i  dipendenti dell’azienda per il lavoro svolto in città. Il sindaco ha rimarcato l’impegno per la prossima apertura della stazione di trasferenza presso Vallone Calabrese che consentirà alla città di uscire dalle frequenti situazioni di difficoltà nella raccolta rifiuti e di calmierare i costi della Tarsu.

La Presidente Scavone ha invece posto l’accento sull’importanza di avere accorpato tutta l’azienda in una unica sede di proprietà che inciderà notevolmente sui costi producendo un risparmio di oltre 200.000 euro annuali.

Illustrati, infine dal direttore Ascoli, le planimetrie riguardanti le opere di completamento della sede che prevedono la realizzazione di altri fabbricati per il deposito mezzi, il centro di raccolta ed un’officina aziendale.

 

Share Button

La proposta Acta su impianto Vallone Calabrese

Dopo la chiusura dell’impianto di Trasferenza di Tito il tema dell’impiantistica torna di stringente attualità. Su questo argomento il management dell’ACTA di Potenza non è rimasto con le mani in mano consapevole che il problema di un sito dove conferire i rifiuti si sarebbe presentato ciclicamente.

Con la presentazione del Piano Industriale 2014/2020 approvato in Consiglio Comunale nel febbraio 2014, ACTA SpA ha provato a fornire una risposta al problema e, in queste ore, sta ponendo in essere tutto quanto di propria competenza per l’avvio immediato della Stazione di Trasferenza a Vallone Calabrese.

L’idea è quella di utilizzar‎e un impianto di proprietà del Comune, che altrimenti resterebbe un altro dei tanti esempi di sprechi di risorse pubbliche, in un momento in cui c’è il bisogno di dimostrare  esattamente il contrario. Utilizzare l’impiantistica esistente sarebbe un’ottima soluzione per ridurre i costi del comparto rifiuti,  abbattere le spese sostenute per il trasporto degli stessi verso altri centri e, cosa ancor più importante, calmierare la conseguente tassa che i cittadini di Potenza sostengono.

Allo stesso tempo, l’utilizzo della stazione a Vallone Calabrese comporterebbe effetti positivi anche nell’organizzazione del personale ACTA che, a quel punto, verrebbe utilizzato anche per le attività correlate alla gestione del polo impiantistico oltre alle ordinarie attività di istituto.

‎L’ing. Ascoli, Direttore dell’azienda e progettista delle opere di adeguamento dell’ex impianto, non esclude la possibilità inoltre di avviare anche  la linea di pretrattamento rifiuti a freddo immediatamente dopo la messa a regime della stazione di trasferenza ormai imminente.

L’Acta si augura che presto tutto questo possa verificarsi e che si possa inaugurare una nuova stagione di programmazione sull’impiantistica in accordo con l’Amministrazione Comunale e tutti gli attori deputati al ciclo integrato dei rifiuti sul nostro territorio.

Nei giorni scorsi il Direttore Ascoli ha rilasciato una dichiarazione sulla questione emergenza rifiuti.

 

Share Button

Pronto il Piano Emergenza Neve

Nei giorni scorsi presso la sede dell’Acta si è tenuta una riunione organizzativa alla presenza dei vertici dell’Azienda, dell’assessore all’ambiente del Comune Pepe , dei referenti della Protezione Civile e dei rappresentanti delle ditte private coinvolte per far fronte all’emergenza neve.

L’occasione è stata propizia anche per la presentazione del Piano neve che l’Acta predispone di concerto con la Protezione Civile e il Comune ogni anno con largo anticipo rispetto all’approssimarsi della stagione invernale proprio per farsi trovare organizzati in caso di precipitazioni a carattere nevoso.

Rimarcata la necessità di collaborazione da parte di tutti e sopratutto dei cittadini di Potenza chiamati a munirsi per tempo di pneumatici antineve e a rispettare le indicazioni che il Comune e la P.C. dirameranno in queste ore.

 

Share Button

Emergenza Neve

Da oltre 24 ore l’Acta è impegnata con tutti i suoi mezzi e uomini per fronteggiare la copiosa nevicata di queste ore accompagnata da temperature molto rigide che rendono ulteriormente difficoltose le operazioni.

Tutto il personale Acta e le ditte esterne impegnate nelle contrade cittadine sono incessantemente al lavoro per garantire la percorribilità delle arterie cittadine.

Impegnati anche i volontari della protezione civile per la rimozione di neve e ghiaccio dalle gradinate, i marciapiedi principali e le aree di accesso alle scale mobili.

L’Azienda rivolge un invito alla cittadinanza a non transitare sulle strade con auto prive di pneumatici antineve, ovvero prive di catene, onde consentire il regolare transito dei mezzi impegnati nelle sgombero della neve.

SPARTINEVE

Share Button

Acta su chiusura sito trasferenza

5346 - 2005-02-19 - foto cassonetti res-1

Acta spa prende atto della chiusura del sito di trasferenza di Tito gestito dalla B&B Eco, del quale l’azienda di Potenza si serve per il conferimento dei rifiuti raccolti in città.

Sin da subito l’azienda intende mettere in chiaro che le conseguenti situazioni di sofferenza che la chiusura produrrà nel sistema di raccolta con l’impossibilità di avere a disposizione un centro per il conferimento dei rifiuti urbani prodotti a Potenza, non sono addebitabili in alcun modo all’azienda ma, ovviamente, alla chiusura del sito di cui trattasi.

L’Acta è sin da subito pronta a ricercare insieme all’Amministrazione Comunale eventuali alternative utili a far fronte all’emergenza e ai problemi che presto insorgeranno nel capoluogo (in primis l’accumularsi dei rifiuti su strada nei pressi dei cassonetti).

Per questo l’Azienda scusandosi con la cittadinanza per i disagi che inevitabilmente ci saranno nel far fronte all’emergenza, chiede alla stessa ancora una volta di dimostrare collaborazione e spirito di adattamento.

Share Button

Nuovi numeri telefonici

20121004-telefono-320x240

ACTA spa comunica di aver cambiato i principali numeri di telefono.

I nuovi numeri per contattare l’Azienda sono i seguenti :

CENTRALINO 0971/1944011

FAX DIREZIONE 0971/1944029

FAX UFF. TECNICO  0971/1944030

Resta invariato invece il Numero verde gratuito per le segnalazioni da parte dell’utenza 800276486.

Ci scusiamo con la cittadinanza per eventuali disagi causati. 

 

 

Share Button

La Spending Review e la gestione virtuosa dell’ACTA.

cottarellilanuova

Tra le società controllate a totale partecipazione pubblica , l’ACTA spa di Potenza è certamente tra le più virtuose.

Il dato emerge guardando il risultato che, nell’ambito della spending review e degli indici individuati per la riduzione della spesa voluti dal commissario Cottarelli, (come da tabella allegata) l’azienda potentina consegue  contraddistinguendosi come quella che a livello regionale ha il più alto tasso di Roe (indice di redditività del capitale proprio). Continua a leggere

Share Button

Servizi speciali a Settembre

L’ACTA prosegue con gli interventi di disinfestazione, derattizzazione e disinfezione nel territorio della città di Potenza.

Il calendario del programma di Settembre  è scaricabile nella pagina dei Servizi Speciali. 

Share Button

Acta trasferita in sede unica

fotosede

Acta S.p.A. comunica alla cittadinanza di aver ultimato il trasferimento in unica sede degli uffici tecnici e amministrativi in via della Siderurgica , 12 .

I recapiti telefonici e il numero verde per contattare l’Azienda non subiscono variazioni.

Proseguono, nel frattempo,  i lavori di sistemazione e completamento dell’area esterna della struttura  (come si evince dalla foto) motivo per cui l’Azienda  rinnova le scuse per eventuali disagi procurati.

Share Button